Messaggistica su WhatsApp a Gressan

18 dicembre 2018

Il Comune di Gressan ha attivato un servizio di messaggistica informativa utilizzando la piattaforma WhatsApp.

Il servizio ha lo scopo di informare la cittadinanza su:
· EMERGENZE: tutte le notizie a carattere di emergenza emesse dal servizio di protezione civile o di emergenza in genere;
· INFO COMUNE: informazione sui servizi comunali e su altre questioni di interesse generale;
· EVENTI: informazione sui principali eventi che si svolgono sul territorio comunale.
I messaggi saranno inviati con modalità broadcast, per tutelare la privacy degli iscritti; quindi nessun utente potrà vedere i numeri degli altri iscritti al servizio, né i nomi in elenco, né le notifiche e i messaggi inviati dalle altre utenze (non è un gruppo).
Qui di seguito le modalità di iscrizione:
1. Qualora non sia già installato sullo smartphone l'applicazione WhatsApp nella versione adeguata per il proprio dispositivo: Android, Ios, Windows, Nokia, Blackberry;
2. Salvare sulla rubrica del proprio cellulare il numero 338 9428034 (questo passaggio è fondamentale: senza salvare il numero non si riceveranno i messaggi del Comune);
3. Inviare un messaggio WhatsApp al numero appena registrato in rubrica con il seguente testo: MI ISCRIVO.
Con l'iscrizione al servizio di messaggistica del Comune di Gressan, si accetta di entrare nella lista dei contatti WhatsApp dell'Ente. Con l'invio del messaggio di iscrizione, l'utente dichiara di aver letto e accettato la policy pubblicata sul sito (trasmessa anche nel messaggio di conferma di iscrizione) e autorizza il Comune di Gressan a trasmettere informazioni tramite WhatsApp.
Per rimuovere la propria iscrizione dalle liste WhatsApp, inviare un messaggio con testo: MI CANCELLO.
Riteniamo importante che l'Amministrazione sia in contatto costante con la popolazione - dice il sindaco Michel Martinet - e sfruttiamo dunque le opportunità che la tecnologia ci mette a disposizione. È importante che questo strumento non è bidirezionale e quindi, i cittadini, per le  loro istanze, potranno continuare a ricorrere i metodi sin qui utilizzati.